Archivi del mese: Settembre 2012

L’esperto Risponde

espertorisponde150

 

Il MoVimento 5 Stelle Piombino è sempre attento ai problemi del cittadino, e con questa rubrica si propone di fornire un valido aiuto gratuito mettendo a disposizione di tutti, la competenza dei singoli gruppi di lavoro, già operativi sul programma di miglioramento del territorio.

 

I nostri gruppi di lavoro sono Attivi sui seguenti argomenti:

 

Democrazia Diretta Ambiente {aicontactsafelink text=Salute|pf=2} Acqua pubblica Rifiuti
Agricoltura Urbanistica Energia Mobilità Lavoro
Artigianato e Commercio Imprese Turismo Bilancio Partecipate
Regolamenti Comunali Sociale Educazione Civica Scuola Sport
Sicurezza {aicontactsafelink text=Connettività|pf=4} {aicontactsafelink text=Animali|pf=3} Cultura Immigrazione

 

 Sarà sufficiente cliccare sull’argomento di tuo interesse per fare una domanda direttamente ai nostri esperti.

Comunicato stampa: consegna “Zero Privilegi”

 

In questi giorni i media sono impegnati ad analizzare puntigliosamente ogni accadimento che coinvolge il Movimento 5 Stelle;  siamo dunque orgogliosi di poter annunciare a tutti i cittadini della Toscana che i gruppi a 5 stelle della loro regione hanno raggiunto l’obiettivo della raccolta firme per presentare la proposta di legge regionale denominata “Zero Privilegi” che mira ad abbattere i privilegi della politica in Regione ed i relativi costi per un risparmio annuo di 4,5 milioni di euro.

La legge propone infatti di tagliare la retribuzione dei consiglieri regionali attraverso la diminuzione dell’indennità di carica e di funzione e l’abolizione dell’indennità di fine mandato, del trattamento di missione, della diaria e del rimborso spese di trasporto.

I moduli, con le migliaia di firme raccolte – ben oltre la necessaria soglia di legge – saranno consegnate all’ufficio competente della Regione – Via Cavour, 4 – il giorno 17 Settembre 2012, alle ore 9:30.

Nell’occasione attivisti e simpatizzanti si ritroveranno davanti al palazzo del Consiglio Regionale, a Firenze, per festeggiare il successo dell’iniziativa e ricordare a tutti i consiglieri regionali, i quali si troveranno presto a discuterla, che sono i cittadini a decidere del loro futuro tramite la democrazia dal basso, diretta e partecipativa e non i vari partiti politici.

La stampa tutta è invitata a partecipare.

Movimento 5 Stelle Toscana

Politica Rifiuti Follonica

Qualcuno potrebbe pensare che il documento sotto sia influenzato, almeno nella sua ultima parte, dal fatto che vivo a Follonica con un Inceneritore (per ora spento dal TAR) a 2 km di distanza da casa…. in parte avrebbe ragione, ma personalmente mi sono formato combattendo l’incenerimento in generale e scoprendo solo dopo di aver un incenritore a due passi da casa…  e proprio Inceneritore e Coseca potrebbero diventare problematiche di tutta la Val di Cornia visto il sempre più probabile distacco della zona da Livorno per convergere nell’ATO SUD.


Documento Politiche dei rifiuti 

OBIETTIVO: rifiuti zero

Rifiuti zero non è un sogno o un’utopia, è un progetto serio e articolato, un percorso, non facile, ma attuabile e ormai non più differibile, visto il progressivo ridursi delle risorse di materie prime, un dovere che abbiamo nei confronti delle generazioni future, che hanno il diritto di conoscere un mondo come quello che noi abbiamo conosciuto.

Noi come nazione dobbiamo fissare obiettivi con date certe entro i quali raggiungerli, chiedendo ad ogni Stato di riciclare plastica, alluminio, carta ecc, lavorando in maniera crescente verso l’obiettivo Rifiuti Zero”.

Questa citazione è del presidente USA Barak Obama, e deve far riflettere sulla arretratezza culturale della nostra classe politica, che da destra e da sinistra, marchia, irridendoli, come dei patetici illusi, quelli che, come noi, vogliono che anche l’Italia, partendo dai comuni, ci si avvii in questa direzione.

Come rendere attuabile l’opzione Rifiuti Zero?

L’inizio passa, obbligatoriamente, da tre azioni che le amministrazioni comunali devono perseguire:

  1. Riduzione dei rifiuti

  2. Raccolta Differenziata porta a porta con Tariffa Premiante

  3. Riciclo del materiale recuperato in un Distretto Industriale

Queste tre azioni combinate possono, se applicate in tutto il territorio, risolvere alla base il problema rifiuti, chiudere definitivamente il ciclo, assicurare risorse e materie prime alle industrie e, cosa non secondaria, rendere inutile la pratica dell’incenerimento.

Continua a leggere